Bonus vacanze sul lago di Garda

Bonus vacanze sul lago di Garda

Bonus vacanze

Come funziona

Stai cercando hotel che accettano buono vacanze, ma non hai ancora capito bene come funziona? Se hai già richiesto ed ottenuto il bonus vacanze, hai già fatto praticamente tutto
il necessario per usufruire del buono vacanze.

Approfittane per passare qualche giorno di ferie sul lago di Garda e sfruttare così le agevolazioni previste dal decreto rilancio con il "bonus vacanze".

In cosa consiste

L'agevolazione consiste in un "voucher" ( bonus ), che si può utilizzare per il pagamento di servizi turistico-ricettivi offerti da imprese turistico ricettive, come alberghi, agriturismi e bed & breakfast italiani, tra il 1° luglio e il 31 dicembre 2020.

Il bonus riconosciuto è pari a Euro 500 nel caso di nuclei famigliari di 3 o più persone, pari ad Euro 300 per nuclei famigliari di due persone e Euro 150 infine per i nuclei famigliari di una sola persona.

Ciò che è importante sapere è che il bonus è utilizzabile una sola volta da un solo componente della famiglia, anche se diverso da chi ha effettuato la richiesta. Ovvero si può scegliere liberamente se nella vacanza siano presenti tutti i famigliari oppure solo alcuni tra essi, e non è necessario che sia presente il soggetto che ha richiesto il bonus.

In pratica è sia possibile andare con tutta la famiglia, ma può essere anche il caso in cui i genitori regalino una vacanza ai figli o viceversa, all'interno del nucleo famigliare.

Il bonus vacanze è spendibile in una unica soluzione, presso una unica struttura turistica, e il residuo eventualmente non speso non è più utilizzabile.

L'agevolazione viene erogata con uno sconto sul conto dell'albergo ( o altra struttura ricettiva ) nella misura dell'80% sull'importo dovuto al fornitore e per il restante 20% come detrazione d'imposta nella dichiarazione dei redditi.

Pertanto se ad un nucleo famigliare spetta un bonus di Euro 500,00:
- Euro 400,00 verranno scontati direttamente dalla struttura ricettiva sul conto del soggiorno;
- Euro 100,00 andranno "anticipati" ovvero pagati al saldo del conto e rimborsati al cittadino nella dichiarazione dei redditi successiva.

Attenzione però: Se  il  costo  della  vacanza  è  inferiore  all’importo  massimo  del  bonus  riconosciuto (ad esempio pari a 450 euro), lo sconto va calcolato sul corrispettivo dovuto: nel caso di un conto di Euro 450,00, lo sconto sarà pari a 360 euro (80% di 450 euro). Anche la detrazione dovrà essere calcolata sul corrispettivo, e nell’esempio sarà pari a 90 euro (20% di 450 euro). 

A chi spetta

Possono usufruire del bonus vacanze le famiglie con indicatore ISEE in corso di validità - ordinario o corrente - non superiore a 40.000 Euro.

Per il calcolo dell'ISEE si può accedere al sito dell'Inps presentando la Dichiarazione Sostitutiva Unica ( DSU ).

In alternativa è possibile rivolgersi ai centri di assistenza fiscale, i CAF, che prestano assistenza fiscale a titolo gratuito.

Maggiori informazioni sono disponibili anche sul sito dell INPS.

 

DA SAPERE

Le spese devono essere sostenute in un'unica soluzione per i servizi offerti da una singola struttura e devono essere documentate da fattura o documento commerciale ( la ex ricevuta fiscale per intenderci ), nei quali va indicato il codice fiscale del componente del nucleo famigliare che intende usufruire del bonus.

Il soggiorno deve essere stato prenotato senza l'ausilio o l'intermediazione di portali telematici diversi da agenzie di viaggio o tour operator.

Il che vuol dire che per usufruire del bonus è indispendabile aver prenotato direttamente con la struttura ricettiva, e questo indipendentemente dal sistema utilizzato ( telefono, email, sito web dell'hotel ecc. ) oppure rivolgendosi ad una agenzia di viaggio italiana.

Attenzione, in quest'ultimo caso bisogna fare molta attenzione affinché l'agenzia di viaggio contatti direttamente la struttura e non si avvalga quindi di altri intermediari, o il bonus non verrà riconosciuto!!

Pertanto, se volete utilizzare il bonus vacanze, NON si può prenotare con i vari booking, expedia, hotels com ecc. ecc.

 

Come si richiede il bonus vacanze

Per richiedere il bonus è necessario installare sul proprio smartphone l'app IO, disponibile gratuitamente.
Per quanto riguarda il funzionamento e installazione dell'app, puoi trovare tutte le informazioni sul sito io.italia.it 

 

Come si utilizza il bonus

Il bonus potrà essere utilizzato entro il 31 dicembre 2020 come sconto presso una struttura ricettiva situata sul territorio nazionale, mentre per la parte in detrazione ( il 20% ) con la dichiarazione dei redditi del 2021.

Al momento del pagamento presso la struttura ricettiva, il richiedente deve comunicare il proprio codice fiscale ed il codice assegnato dall'app IO. Puoi anche mostrare il codice QR generato dall'app.

Acquisiti i dati, l'hotel o la struttura ricettiva scelta per la vacanza,  verificherà in tempo reale i dati in una apposita sezione del sito dell'agenzia delle entrate e in caso di esito positivo applicherà immediatamente lo sconto dovuto.

Da questo momento il bonus risulterà come "utilizzato" e non sarà possibile annullare l'operazione, né utilizzare il buono per altri soggiorni, anche se, come ti ricordo, ci fosse ancora del credito residuo. Eventualità tutto sommato molto improbabile.